ย 
  • Tiziana Bellini

TAZZELENGHE


๐Ÿ‡ ๐—™๐—ฅ๐—œ๐—จ๐—Ÿ๐—œ ๐——๐—œ-๐—ฉ๐—œ๐—ก๐—ข ๐Ÿพ

๐Ÿท ๐—œ๐—Ÿ ๐—ง๐—”๐—ญ๐—ญ๐—˜๐—Ÿ๐—˜๐—ก๐—š๐—›๐—˜


รˆ unโ€™uva rara, coltivata sui Colli Orientali del Friuli, in particolare nel comprensorio di Buttrio e Manzano. Ne deriva un vino di elevata aciditร  alla quale si deve il suo nome, infatti dalla lingua Friulana Tazzelenghe si traduce con "taglialingua".


๐Ÿ‘€ Per questa sua aciditร  e per il notevole contenuto di tannini, va invecchiato al lungo in legno, ottenendo un vino di colore rosso rubino carico molto intenso.


๐Ÿ‘… Il gusto astringente e ruvido si attenua con lโ€™invecchiamento e le note erbacee iniziali si stemperano, lasciando emergere note fruttate che lo rendono adatto per lโ€™abbinamento con carni grasse, insaccati speziati come il cotechino, o con la selvaggina da pelo come capriolo, ๐Ÿ— cinghiale e lepre


๐Ÿ‘ƒ๐Ÿผ Anche allโ€™olfatto si presenta spigoloso da giovane, con la maturitร  invece il suo bouquet diventa speziato, fine e particolare, complesso da descrivere.


๐ŸŒกVa servito ad una temperatura di 20ยฐ in calici da rosso senza svasatura.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

VERDUZZO

PIGNOLO

MALVASIA

ย 
ย