ย 
  • Tiziana Bellini

TERRANO

๐Ÿ‡ ๐—™๐—ฅ๐—œ๐—จ๐—Ÿ๐—œ ๐——๐—œ-๐—ฉ๐—œ๐—ก๐—ข ๐Ÿพ

๐Ÿท ๐—œ๐—Ÿ ๐—ง๐—˜๐—ฅ๐—ฅ๐—”๐—ก๐—ข


รˆ un vitigno autoctono del Friuli Venezia Giulia e in Italia il vino prende il nome dal vitigno omonimo, differentemente dalla vicina Slovenia, dove il vino si chiama Teran, ma il vitigno dal quale proviene รจ il โ€œRefoลกkโ€, tanto che su alcuni testi lo si trova indicato come โ€œRefosco dโ€™Istriaโ€.


๐Ÿ‘€ Si presenta di un bel โค rosso rubino, carico di riflessi violacei, quel tipo di rosso che eviterei di far scivolare su una camicetta bianca, che forse รจ un argomento โ€œda donnaโ€, ma come anticipato non sono un sommelier e il mio parlare delle cose del Friuli proviene dallโ€™amore che ho assimilato per osmosi vivendo in questa Regione.


๐Ÿ‘… Al palato arriva con una sensazione di netta aciditร  ed astringenza, lasciando in bocca un gusto vigoroso, perfetto da abbinare a piatti di carne o alle ricette tipiche della zona del Carso, come la jota, le costine di maiale con le verze e i ฤ‡evapฤiฤ‡i.


๐Ÿ‘ƒ๐Ÿผ Ha un profumo semplice, schietto, di frutti di bosco che con il tempo si arricchiscono di note speziate.


๐ŸŒก Va servito ad una temperatura di 20ยฐ in calici da rosso senza svasatura, per far si che i suoi profumi arrivino dritti al naso senza disperdersi.

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

VERDUZZO

PIGNOLO

MALVASIA

ย 
ย